Il giardino in movimento

Crescerà forte e rigoglioso con le cure di tanti bimbi, genitori e insegnanti. Si tratta del “giardino in movimento” della scuola d’infanzia Ponticelli, un progetto nato a inizio gennaio dal comitato genitori infanzia Ponticelli ed è stato pensato per rendere più accogliente il prato che circonda la scuola con delle aree attrezzate per delle attività ludiche e di giardinaggio. L’idea, portata avanti con caparbietà conta già una ciMushroom-font-b-Garden-b-font-3D-Paper-Cardboard-font-b-Puzzle-b-font-DIY-Handmadenquantina di iscritti.Gli alberi ormai secchi e morenti sono stati sostituiti con un gazebo verde, piante e fiori rigogliosi e piccole opere in salice per aumentare le zone di ombra e creare nicchie dove i bambini potranno giocare. L’irrigazione del terreno verrà garantita dalla società Beni Comuni che ha sottoscritto un accordo il 18 marzo scorso, mentre la manutenzione futura verrà curata personalmente dal comitato genitori in collaborazione con insegnanti e bimbi in modo da far partecipare attivamente un intera comunità. Ogni anno saranno programmate tante attività e giornate dedicate al giardinaggio in cui saranno partecipi anche le famiglie dei bambini. Il progetto, firmato da Lorena Raspanti e dall’artigiano ingegnere Alberto Rabitti, comporterà una spesa di 8.500 euro, che verrà coperta dall’associazione, grazie alle iniziative di raccolta fondi organizzate dentro e fuori la scuola. Un Giardino simbolo di unione insomma, una trovata interessante da riproporre.