I legami di attaccamento

La teoria dell’attaccamento nasce con un esplicito interesse verso i primi anni di vita. Il più grande sostenitore e studioso di questa teoria è stato sicuramente John Bowlby, considerato uno dei tre o quattro più grandi psicoanalisti del ventesimo secolo. Egli sosteneva che “l’attaccamento è parte integrante del comportamento umano”. All’inizio della vita l’essere nutriti equivale all’essere amati, il bisogno biologico legato all’alimentazione è presente insieme a un altro bisogno, anch’esso fondamentale, quello di essere amati, nutriti d’amore, di essere desiderati, voluti, accettati per quello che si è.

images-1Creare legami di attaccamento sicuro, da parte di ciascun bambino, verso una o più educatrici di asilo nido, lo aiuta a sviluppare fiducia, autocontrollo, autonomia, miglior sviluppo cognitivo, capacità diproblem-solving e molto altro (Shonkoff & Phillips, 2000). Dal punto di vista delle educatrici di asilo nido, i legami di attaccamento sicuro instauratesi da parte dei bambini permettono di aumentare l’efficacia educativa e l’efficienza del proprio operato.

L’adulto ha il compito di essere per il bambino un ottimo esempio che inizialmente il bambino seguirà perfettamente per poi iniziare a provare a fare alcune cose da sè.
Sappiamo che i bambini forniscono continuamente indizi sui loro bisogni e sappiamo che essi si aspettano che i genitori e gli educatori in questo caso li soddisfino.

Rispondere ai bisogni dei bambini in modo costante e coerente permette ai bambini di sviluppare fiducia negli altri e questo è ciò che sta alla base dell’attaccamento.
La costanza e coerenza sono dunque due fattori molto importanti per i bambini sia da parte delle educatrici, nelle ore in cui il bambino permane in asilo, sia per i genitori nelle altre ore della giornata.